ReS animalia 
CLINICA VETERINARIA  

Clicca qui per modificare il sottotitolo

Blog

Avvelenamento da antiparassitari

Pubblicato il 15 maggio 2018 alle 09.00

OPS, HO DATO L'ANTIPARASSITARIO DEL CANE AL GATTO: E ADESSO??

Con l'arrivo della bella stagione è necessario proteggere i nostri cani e gatti da pulci e zecche.

E' importante però, sotto indicazione del veterinario, dare il giusto prodotto in base alle esigenze ed alla specie.

Bisogna tenere a mente, infatti, che uomo e animale sono diversi e che quindi le nostre medicine potrebbero danneggiarli, ma anche cane e gatto appartengono a specie differenti.

Non è infrequente che ci si possa sbagliare a dare la fialetta antiparassitaria confondendo quella del cane con quella del gatto, così come può capitare di pensare che dare poche gocce di quella per il cane al gatto non possano nuocergli ma anzi proteggerlo dagli ectoparassiti.

Invece NO, il nostro felino in questo modo corre un grave pericolo.

Perché ?

La maggior parte degli antiparassitari per cane contengono la PERMETRINA , molecola che se è molto importante per loro perchè li protegge dalla leishmaniosi è altrettanto tossica invece per il gatto.

Questa può infatti causare tremori e crisi convulsive al gatto, che se non trattate tempestivamente dal veterinario (e talvolta purtroppo non è sufficiente perchè dipende anche dalla dose somministrata) portano alla morte.

Se vi sbagliaste a somministrare la fialetta lavate subito l'animale e poi correte dal veterinario.

Solo il bagno, anche se se apparentemente vi sembra stare bene, non è sufficiente, perché le fialette nonostante siano cutanee vengono poi assorbite dal circolo ematico.

Mettiamo a disposizione un breve video di un nostro paziente che mostra i sintomi sopra elencati.

Categorie: Nessuna

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti