ReS animalia 
CLINICA VETERINARIA  

Clicca qui per modificare il sottotitolo

Blog

POSSO DARE LE OSSA AL MIO CANE?

Pubblicato il 08 maggio 2018 alle 11.10

DOTTORE, POSSO DARE LE OSSA AL MIO CANE??

Con l'arrivo della bella stagione è anche arrivato il tempo delle grigliate all'aperto, momento di gioia per cani e padroni.

Ma attenzione!!!

Nell'immaginario collettivo l'osso viene sempre associato alla figura del cane e quindi appare naturale darglielo durante il pasto o come premio, senza immaginare che, invece, l'assunzione di ossa è un pericolo per i nostri amici a quattro zampe.

Le ossa infatti posso:

-ostruire

-perforare

-causare blocchi intestinali

-causare una gastroenterite

Tutte queste situazioni possono essere letali, precedute da grandi sofferenze.

Vediamo di rispondere alle obiezioni che più frequentemente vengo fatte quando durante la visita sconsigliamo tale pratica:

1. MIO NONNO HA SEMPRE DATO DA MANGIARE LE OSSA AL CANE: è vero, abitudine molto usuale in passato, ma un tempo la durata media della vita di un cane era 6 anni circa e solitamente non si andava ad indagare sulla causa del decesso

2. AL MIO CANE PIACCIONO MOLTO LE OSSA: certo, ma lui non può sapere quali problemi gli possono causare quindi spetta a noi preservarli da tali pericoli

3. GLI ANIMALI SELVATICI/LUPI MANGIANO LE OSSA, è vero che il cane discende dal lupo, ma oggigiorno le abitudini alimentari e quindi le capacità dell'apparato digerente sono differenti.

4. GLIELE HO SEMPRE DATE E NON E' MAI SUCCESSO NIENTE, certamente alcuni cani masticano adeguatamente le ossa, soprattutto se quelle di bovino che sono più indicate, riducendo alcuni rischi ma va comunque tenuto in considerazione che c'è sempre un fattore di fortuna/sfortuna, prima o poi è facile che qualcosa possa accadere e allora non sfidiamo la sorte.

Adesso andiamo più nello specifico su cosa può accadere.

Innanzitutto ci sono ossa più pericolose di altre (vedi le ossa di pollo rispetto a quelle di bovino), in ogni caso quando il cane frantuma l'osso questo può scheggiarsi e causare con la parte appuntita/tagliente delle lesioni lungo tutto il suo percorso (bocca-ano) che esitano in emorragie di varia entità o infiammazioni o ancora peggio causare perforazioni che automaticamente, oltre al forte dolore, portano ad infezioni per la fuoriuscita del materiale nella cavità toracica o addominale; un'altra possibilità è quella in cui il cane sminuzza meticolosamente l'osso, in questo caso non corriamo i rischi sopra elencati ma la poltiglia che ne deriva in aggiunta al resto del cibo può portare alla formazioni di feci molto dure e difficili da espellere; infine se invece il cane ingerisce un pezzo di osso più grosso senza romperlo (cani ingordi o di piccola taglia che non hanno la dentatura adeguata), esso può bloccarsi da qualche parte lungo il tratto digerente causando una ostruzione.

Tutte queste situazioni potrebbero essere risolte solo tramite una chirurgia.

Quali sintomi possono comparire? vomito, difficoltà a defecare, diarrea, forte dolore all'addome, nausea, abbattimento, inappetenza, impossibilità a trattenere anche l'acqua, tentativo di espellere qualcosa con colpi di tosse etc.

In ogni caso bisogna correre dal veterinario che tramite esami quali radiografia ed ecografia, ad esempio, prontamente effettuerà la diagnosi.

Cosa dobbiamo fare se il cane per esempio ruba delle ossa (in quanto lasciate in luoghi incustoditi o buttati nell'immondizia lasciata a "portata di muso")??

Corriamo dal veterinario, ma se per qualche motivo non riusciamo, possiamo dare delle patate bollite, in quanto la "purè" che si forma nello stomaco ingloba i corpi contundenti, e dell'olio di vaselina che aiuta a far scivolare via tutto il contenuto gastro intestinale. Il cane va poi comunque tenuto sotto controllo e portato dal veterinario appena possibile.

Assolutamente VIETATO:

- provare a far vomitare il cane perchè il passaggio a ritroso delle ossa può causare gravi danni

- dare antiemetici (come la metoclopramide "Plasil") perchè aumenta la motilità intestinale e quindi aumenta il rischio di perforazione.

Per quanto riguarda il gatto esso solitamente è più dedito alla pulizia dell'osso senza andare poi a mangiarlo, quindi se proprio volete darglielo lasciate un po di polpa attaccata in modo che si soddisfi cosi.

Per concludere ci sono tante alternative altrettanto gustose e meno pericolose, preserviamo la salute del nostro cane.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.


Categorie: Nessuna

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti