ReS animalia 
CLINICA VETERINARIA  

Clicca qui per modificare il sottotitolo

Blog

PRIMAVERA ALLE PORTE_parte 1

Pubblicato il 10 aprile 2018 alle 08.50

"PRIMAVERA ALLE PORTE, APPUNTAMENTO DAL VETERINARIO"

Parte 1 : pulci

La primavera per i nostri amici a quattro zampe è la stagione della prevenzione, punture/morsicature di parassiti posso trasmettere malattie anche gravi .

Pulci e zecche sono parassiti esterni che riguardano sia il cane che il gatto, indipendentemente che vivano in appartamento o all'aperto. Gli animali possono infestarsi,infatti, tramite l'ambiente esterno, altri animali e vettori inanimati (es scarpe).

Partiamo ora con la PULCE: questa salta sul cane e sul gatto causando prurito intenso che può esitare in perdita di pelo, lambimento continuo, papule e dermatiti. Alcuni animali possono essere soggetti a DAP (dermatite allergica da pulce), causata da una risposta allergica esagerata del sistema immunitario alla saliva della pulce.

Questi ectoparassiti si nutrono col sangue dell'animale su cui vivono, per questo infestazioni massive possono causare una grave anemia debilitante.

Il parassita può inoltre deporre qualche migliaio di uova nell'ambiente domestico (tappeti, fughe dei pavimenti etc) rendendo cosi necessario un trattamento antiparassitario continuativo nel tempo sull'animale.

La pulce, infine, può essere causa di infestazioni da tenia (parassita intestinale).

Spesso il proprietario se non vede la pulce non sa come riconoscere il problema, un metodo è quello di identificare le feci della pulce sul mantello del cane/gatto, esse si presentano come tanti puntini neri che se sciolti lasciano striature rossastre in quanto costituite da sangue (vedi foto).

Come combattere il problema: fialette spot-on da mettere sulla cute, compresse da assumere per via orale e collari (MAI pensare di poter mettere prodotti per il cane al gatto e viceversa) ; tutti questi trattamenti vanno fatti per un periodo indicativo che comprende marzo-ottobre, ma a seconda dell'ambiente in cui vive l'animale spesso è necessario protrarlo anche durante il periodo invernale.

E' fondamentale il parere del veterinario, meglio evitare trattamenti "fai da te".


Categorie: Nessuna

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti